Cosmopolita e colorato, il mercato di Ballarò è uno dei luoghi più affascinanti di Palermo, dove i diversi idiomi, profumi e suoni convivono in un grande, straordinario melting pot di umanità vibrante.
Ballarò è un luogo in cui il passato e il futuro si fondono in energico, rutilante connubio. Un caleidoscopio di luci suoni e colori, tra bancarelle traboccanti di pesce fresco e verdura, dove le caratteristiche grida dei venditori palermitani (abbanniate) si mischiano alle lingue delle nuove popolazioni, giunte negli ultimi anni dal nordafrica e dall'india, rendendo questo luogo uno straordinario affresco del nuovo mondo globale, come i grandi mercati delle maggiori città europee.
Il mercato di Ballarò è il luogo migliore per immergersi nei sapori più veraci dello street food palermitano, dove lasciarsi tentare dai sapori unici di sfincione, pane con la milza (Pane ca' meusa) panelle e crocchè (pane panelle e cazzilli), insieme a tutte le altre specialità della tradizione popolare, che rendono il centro storico di Palermo un vero paradiso per gli amanti del cibo di strada, e dei sapori più autentici dell'enogastronomia popolare mediterranea. Anche di sera il mercato mantiene tutto il suo fascino: si spoglia della sua veste mattutina, non ci sono più le bancarellle e si trasforma in un affascinante luogo in cui più culture diverse si fondono insieme e c'è spazio per la diversità, risultato di una grande alchimia.